Loading...
access_time 16 Giugno 2020

Fabio Taglioni: un progetto di Digital Storytelling per il centenario del grande ingegnere Ducati.

Il primo Scrambler? Frutto della sua mano, così come il telaio a traliccio e il bicilindrico a L. Il motore Desmo? Non è una sua invenzione ma lui fu il primo (e tuttora l’unico) a portarlo con successo sui veicoli a due ruote, riuscendo là dove molti progettisti avevano fallito.

Autore di più di un migliaio di progetti, Fabio Taglioni seppe rivoluzionare il mondo del motociclismo con le sue idee radicali e la sua testardaggine da vero romagnolo. Amante dell’arte, appassionato di orchidee, dedicò la sua intera vita lavorativa alla Ducati, salvandola dai guai finanziari e tecnici del dopoguerra e gettando le basi per il futuro di Style, Sophistication and Performance che anima ancora oggi la casa di Borgo Panigale, a più di vent’anni dalla sua scomparsa.

Nel centenario della sua nascita, avvenuta il 20 settembre 1920, Ducati vuole tributare a Fabio Taglioni tutti gli onori che è giusto riservare ai grandissimi. E per realizzare il progetto di Digital Storytelling “Fabio Taglioni: a life of passion” ha scelto noi di Craq Design Studio. Le prossime settimane, dunque, ci vedranno collaborare con la casa delle Rosse alla realizzazione di contenuti digitali, con l’obiettivo di raccontare la grandezza sia dell’ingegnere che dell’uomo Fabio Taglioni, nel pieno rispetto dei tre valori che hanno sempre ispirato il suo operato: passione, bellezza e semplicità.

Condividi
whatshot
Hot News
kitchen

Cool Stories